Sala di Ifigenia

Ifigenia - Giambattista Tiepolo - Palazzina

Ifigenia – Giambattista Tiepolo – Palazzina

Vi è illustrato il sacrificio di Ifigenia in visione tridimensionale: al centro il sacerdote Calcante sta per uccidere la giovane Ifigenia. Tutti gli astanti alzano lo sguardo, perché miracolosamente, sopra una nuvola vaporosa, due amorini trasportano una cerva, che verrà immolata al posto della fanciulla. Sulla destra Agamennone si copre il volto per non vedere l’uccisione della figlia. Su un lato del soffitto Diana, con le sue ninfe, invia la cerva salvatrice. Sull’altro lato Eolo, dio dei venti, soffia un alito, perché la flotta possa salpare. Infatti bandiere e vessilli sono già in movimento, perché il vento ora spira. Sull’altra parete si stanno preparando i viveri e le armi per la spedizione e la partenza alla volta di Troia. Dall’inquadratura risalta un protagonista (forse Giustino Valmarana) che, commosso, segue il dramma che si svolge sull’altare del sacrificio. Interessante il cane che saluta il suo padrone (forse Ulisse). Sulle sovrapporte le personificazioni in monocromo dei quattro fiumi più importanti della terra noti nel Settecento.

Condividi:
  • email
  • Facebook
  • Twitter