La genesi

La venditrice di uova - Giandomenico Tiepolo - Foresteria

La venditrice di uova – Giandomenico Tiepolo – Foresteria

Goethe fu il primo a intuire che l’opera pittorica di Villa Valmarana era attribuibile a due differenti mani: Giambattista Tiepolo (lo stile sublime) nella Palazzina e il figlio Giandomenico (lo stile naturale) nella Foresteria. Ma è solo nel 1941 che il critico Antonio Morassi riconosce ufficialmente e in maniera definitiva la paternità degli affreschi. Morassi nota la profonda differenza tra i soggetti degli affreschi delle due case. Si accorge che la data riportata nel cartiglio di un affresco della Foresteria è 1757 e non 1737, come si credeva fino ad allora. Giandomenico, nato nel 1727, non avrebbe potuto a 10 anni di età realizzare quello che universalmente è considerato il capolavoro della sua vita.

Fernando Rigon, Per Giandomenico Tiepolo, nel II centenario della morte (formato PDF)

Vedi biografia di Goethe

Condividi:
  • email
  • Facebook
  • Twitter